poesie preferite



Per partecipare devi loggarti
poesie preferite
utente lamux

LellaPraticante
Eta': 40
Provincia': Milano
Citta': Milano
Risposte: 102
[ Domenica, 17 Novembre 2013 20:42:43]
Quali sono le poesie che amate
Mi piacerebbe condividerle con voi ...
utente lamux

LellaPraticante
Eta': 40
Provincia': Milano
Citta': Milano
Risposte: 102
[ Domenica, 17 Novembre 2013 20:48:12]
... inizier? io :

"La pioggia nel pineto"

di cui riporto solo un estratto:

Piove su le tue ciglia nere
s? che par tu pianga
ma di piacere non bianca
ma quasi fatta virente,
par da scorza tu esca.
E tutta la vita ? in noi fresca
aulente,
il cuor nel petto ? come p?sca
intatta,
tra le p?lpebre gli occhi
son come polle tra l?erbe,
i denti negli alv?oli
son come mandorle acerbe.
E andiam di fratta in fratta,
or congiunti or disciolti
(e il verde vigor rude
ci allaccia i mall?oli
c?intrica i ginocchi)
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su i nostri v?lti
silvani,
piove su le nostre mani
ignude,
su i nostri vestimenti
leggieri,
su i freschi pensieri
che l?anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
m?illuse, che oggi t?illude,
o Ermione.
 
utente simmone80

LellApprendista
Eta': 38
Provincia': Roma
Citta': Roma
Risposte: 33
[ Domenica, 17 Novembre 2013 21:23:31]
Le poesie di Anna Achmatova, una per tutte

Bevo a una casa distrutta,
alla mia vita sciagurata,
a solitudini vissute in due
e bevo anche a te:
all?inganno di labbra che tradirono,
al morto gelo dei tuoi occhi,
ad un mondo crudele e rozzo,
ad un Dio che non ci ha salvato.
 
utente animanonima

LellAffiatata
Eta': 44
Provincia': Roma
Citta': Roma
Risposte: 374
[ Domenica, 17 Novembre 2013 21:40:28]
che bello, che bello
dopo il contenitore della musica, finalmente quello dedicato alla poesia
brava stavo per aprirlo io, ma sono troppo pigra.
Ora per? sono indecisa su, con cosa iniziare

E' oggi: tutto l'ieri and? cadendo
entro dita di luce e occhi di sogno,
domani arriver? con passi verdi:
nessuno arresta il fiume dell'aurora.
Nessuno arresta il fiume delle tue mani,
gli occhi dei tuoi sogni, beneamata,
sei tremito del tempo che trascorre
tra luce verticale e sole cupo,
e il cielo chiude su te le sue ali
portandoti, traendoti alle mie braccia
con puntuale, misteriosa cortesia.
Per questo canto il giorno e la luna,
il mare, il tempo, tutti i pianeti,
la tua voce diurna e la tua pelle notturna.

Neruda
 
utente Sarah

LellaFedele
Eta': 22
Provincia': Avellino
Citta': Avellino
Risposte: 210
[ Lunedi, 18 Novembre 2013 02:09:58]
Ciao.. che bel topic!non sono proprio appassionata di poesia, ma, scavando nella memoria, trover? di sicuro qualcosa che mi ha particolarmente colpita e la condivider?.

Mi ? molto piaciuto questa proposta da te, Simmone. Davvero belle parole!
simmone80 Domenica, 17 Novembre 2013 risponde:Le poesie di Anna Achmatova, una per tutte

Bevo a una casa distrutta,
alla mia vita sciagurata,
a solitudini vissute in due
e bevo anche a te:
all?inganno di labbra che tradirono,
al morto gelo dei tuoi occhi,
ad un mondo crudele e rozzo,
ad un Dio che non ci ha salvato
 
utente Libra

BigLella
Eta': 47
Provincia': Milano
Citta': Corsico
Risposte: 807
[ Lunedi, 18 Novembre 2013 12:58:15]
Io non sono esperta di autori o autrici famosi, pero' adoro la poesia sia quella dei Grandi Menti del passato che quella fatta da noi comuni mortali.

Pero' il poema umero 15 di Neruda e' una delle mie preferite... perche piu' la leggo e piu' mi sembra fatta apposta per una persona che conosco... mi sembra di vedere Lei.

Detto questo trovo che anche la musica sia una bella forma di poesia.
 
utente luce70

LellaFedele
Eta': 44
Provincia':
Citta':
Risposte: 161
[ Lunedi, 18 Novembre 2013 13:32:12]
Saffo..A me pare uguale agli dei
chi a te vicino cosi dolce
suono ascolta mentre tu parli
e ridi amorosamente. Subito a me
il cuore si agita nel petto
solo che appena ti veda, e la voce
si perde sulla lingua inerte.
Un fuoco sottile affiora rapido alla pelle,
e ho buio negli occhi e il rombo
del sangue alle orecchie.
E tutta in sudore e tremante
come erba patita scoloro:
e morte non pare lontana
a me rapita di mente.


(tradotta da Quasimodo)
 
utente lamux

LellaPraticante
Eta': 40
Provincia': Milano
Citta': Milano
Risposte: 102
[ Lunedi, 18 Novembre 2013 14:59:47]
Le Chat ? Charles Baudelaire

Viens, mon beau chat, sur mon coeur amoureux
Retiens les griffes de ta patte,
Et laisse-moi plonger dans tes beaux yeux,
M?l?s de m?tal et d'agate.

Lorsque mes doigts caressent ? loisir
Ta t?te et ton dos ?lastique,
Et que ma main s'enivre du plaisir
De palper ton corps ?lectrique,

Je vois ma femme en esprit. Son regard,
Comme le tien, aimable b?te
Profond et froid, coupe et fend comme un dard,g

Et, des pieds jusques ? la t?te,
Un air subtil, un dangereux parfum
Nagent autour de son corps brun.

Il Gatto

Vieni, mio bel gatto, vieni sul mio cuore innamorato
ritrai gli artigli,
e lasciami sprofondare dentro i tuoi begli occhi
screziati d?agata e metallo.

Quando le mie dita carezzano a lungo
la tua testa e il dorso elastico,
la mia mano s?inebria di piacere al toccare
il tuo corpo elettrico,

io mi vedo nell?anima la mia donna:
il suo sguardo profondo e gelido come il tuo,
amabile bestia, penetra tagliente come una freccia,

e dai piedi alla testa un?aria sottile, un pericoloso profumo,
avvolgono il suo corpo bruno.
 
utente MariaFree

LellaPraticante
Eta': 21
Provincia': Cosenza
Citta': Cosenza
Risposte: 76
[ Lunedi, 18 Novembre 2013 19:52:08]
Salve, una delle mie preferite:

Non importa che non ti abbia,
non importa che non ti veda.
Prima ti abbracciavo,
prima ti guardavo,
ti cercavo tutta,
ti desideravo intera.
Oggi non chiedo piu
n? alle mani, n? agli occhi,
le ultime prove.
Di starmi accanto
ti chiedevo prima,
s?, vicino a me, s?,
s?, per? l? fuori.
E mi accontentavo
di sentire che le tue mani
mi davano le tue mani,
che ai miei occhi
assicuravano presenza.
Quello che ti chiedo adesso
? di piu, molto di piu,
che bacio o sguardo:
? che tu stia piu vicina
a me, dentro.
Come il vento ? invisibile, pur dando
la sua vita alla candela.
Come la luce ?
quieta, fissa, immobile,
fungendo da centro
che non vacilla mai
al tremulo corpo
di fiamma che trema.
Come ? la stella,
presente e sicura,
senza voce e senza tatto,
nel cuore aperto,
sereno, del lago.
Quello che ti chiedo
? solo che tu sia
anima della mia anima,
sangue del mio sangue
dentro le vene.
Che tu stia in me
come il cuore
mio che mai
vedro, toccher?
e i cui battiti
non si stancano mai
di darmi la mia vita
fino a quando morir?.
Come lo scheletro,
il segreto profondo
del mio essere, che solo
mi vedro la terra,
per? che in vita
? quello che si incarica
di sostenere il mio peso,
di carne e di sogno,
di gioia e di dolore
misteriosamente
senza che ci siano occhi
che mai lo vedano.
Quello che ti chiedo
? che la corporea
passeggera assenza,
non sia per noi dimenticanza,
n? fuga, n? mancanza:
ma che sia per me
possessione totale
dell'anima lontana,
eterna presenza.

Pedro Salinas
 
utente Mila70

LellaPraticante
Eta': 47
Provincia': Pavia
Citta': Pavia
Risposte: 113
[ Lunedi, 18 Novembre 2013 21:58:11]
Portami con te nel mattino vivace
le reni rotte l?occhio sveglio appoggiato
al tuo fianco di donna che cammina
come fa l?amore,

sono gli ultimi giorni dell?inverno
a bagnarci le mani e i camini
fumano piu del necessario in una
stagione cosi tiepida,

ma lascia che vadano in malora
economia e sobriet?,
si consumino le scorte
della citta e della nazione

se il cielo offuscandosi, e poi
schiarendo per un sole piu forte,
ci saremo trovati
l? dove vita e morte hanno una sosta,

sfavilla il mezzogiorno, lamiera
che ? azzurra ormai
senza residui e sopra
calmi uccelli camminano non volano.

Attilio Bertolucci - il piu grande poeta italiano del Novecento - Portami con te, in Viaggio d?inverno
 
utente animanonima

LellAffiatata
Eta': 44
Provincia': Roma
Citta': Roma
Risposte: 374
[ Lunedi, 18 Novembre 2013 22:18:14]
Le senti come chiedono realta,
scarmigliate, feroci,
le ombre che forgiammo insieme
in questo immenso letto di distanze?
Stanche ormai di infinito, di tempo
Senza misura, di anonimato,
ferite da una grande
nostalgia di materia,
chiedono limiti, giorni, nomi.
Non possono
vivere piu cosi: sono alle soglie
della morte delle ombre, che ? il nulla.
Accorri, vieni, con me.
Tendi le tue mani, tendi loro il tuo corpo.
Insieme cercheremo per loro
Un colore, una data, un petto, un sole.
Che riposino in te, sii tu la loro carne.
Si placher? la loro enorme ansia errante,
mentre noi le stringiamo avidamente
fra i nostri corpi
dove potranno trovare nutrimento e riposo.
Si assopiranno infine nel nostro sonno
Abbracciato, abbracciate. E cosi,
quando ci separeremo, nutrendoci
solo di ombre, fra lontananze,
esse
avranno ormai ricordi,
avranno un passato di carne ed ossa,
il tempo vissuto dentro di noi.
E il loro tormentato sonno
di ombre sara, di nuovo, il ritorno
alla corporeit? mortale e rosa
dove l?amore inventa il suo infinito.

Pedro Salinas - La voce a te dovuta
 

1

2

3

4

5





compleanni oggi
Bibina

INVIA AUGURI

Assistenza Servizi Portale

Assistenza servizi Tra Donne

Assistenza

Creazione siti web economici a Brescia
Hai bisogno di un sito internet professionale ed economico? Rivolgiti alla nostra web agency per richiedere un preventivo gratuito! Un nostro collaboratore ti seguira' passo dopo passo per la creazione del tuo sito web personalizzato.


pinterest
Pinterest Tra Donne