Omosessualita e abuso di droghe



Per partecipare devi loggarti
Omosessualita e abuso di droghe
utente Frannie

LellaConvinta
Eta': 38
Provincia': Roma
Citta': Roma
Risposte: 777
[ Venerdi, 11 Novembre 2011 13:00:25]
Ho letto un articolo che rivela una ricerca americana secondo cui la comunit omosessuale ad alto rischio di abuso e dipendenza da alcol e droghe per colpa dell'omofobia.Il 35% delle lesbiche PARE(non credo nelle statistiche!) abbia avuto problemi per un uso eccessivo di alcol,il 30% di gay e lesbiche fanno uso di droghe...
utente Frannie

LellaConvinta
Eta': 38
Provincia': Roma
Citta': Roma
Risposte: 777
[ Venerdi, 11 Novembre 2011 13:15:39]
l'articolo continua affermando che "quando gay, lesbiche e bi-transessuali interiorizzano gli atteggiamenti omofobici della societa, il risultato pu? essere devastante. L'avversione della societa diviene avversione contro se stessi. Come minoranza, gli omosessuali sono vittima di un'oppressione sistematica e continua, e questo pu? condurre a sentimenti di alienazione, disperazione, bassa autostima, comportamento autodistruttivo e abuso di sostanze."
Cosa ne pensate
 
utente darkshiva

LellApprendista
Eta': 31
Provincia': Mantova
Citta': Mantova
Risposte: 20
[ Venerdi, 11 Novembre 2011 13:19:45]
che rivista ?? il gazzettino della lega??
comunque il consumo di droghe e alcool ? aumentato a dismisura negli ultimi anni, indipendentemente da omosessuali o no.... puo darsi sicuramente che in alcuni casi ci sia un uso di queste sostanze per rifugiarsi da qualche parte e soffocare i pensieri, ma un dato cosi alto solo in questa categoria mi sembra tanto..
 
utente Frannie

LellaConvinta
Eta': 38
Provincia': Roma
Citta': Roma
Risposte: 777
[ Venerdi, 11 Novembre 2011 13:30:27]
Venerdi, 11 Novembre 2011 darkshiva risponde:

che rivista ?? il gazzettino della lega??
comunque il consumo di droghe e alcool ? aumentato a dismisura negli ultimi anni, indipendentemente da omosessuali o no.... puo darsi sicuramente che in alcuni casi ci sia un uso di queste sostanze per rifugiarsi da qualche parte e soffocare i pensieri, ma un dato cosi alto solo in questa categoria mi sembra tanto..



non ? il gazzettino della lega e giovanardi non credo sia - ancora - passato da quella parte o si
non mi preoccupano le percentuali,ma i disagi,le umiliazioni,le alienazioni,le disperazioni che possono portare un giovane omosessuale ad una autodistruzione.
 
utente MAryAH

SuperLella
Eta': 31
Provincia': Bergamo
Citta': Bergamo
Risposte: 2.988
[ Venerdi, 11 Novembre 2011 13:59:40]
Venerdi, 11 Novembre 2011 Frannie risponde:

non ? il gazzettino della lega e giovanardi non credo sia - ancora - passato da quella parte o si


ahhhh beh... se sono parole di giovanardi!!!
io sono giunta alla conclusione che non sono buone nemmeno per farne legna da camino...
 
utente Mestessa87

UltraLella
Eta': 25
Provincia': Latina
Citta': Latina
Risposte: 1.558
[ Venerdi, 11 Novembre 2011 15:26:10]
Nell'articolo c'? scritto da chi ? stata fatta la ricerca e che ambito/i disciplinari o scientifici coinvolge? Perche ogni dato statistico ha senso solo se situato e contestualizzato... bisognerebbe capire da che popolazione ? stato preso il campione e che dimensioni si proponeva di indagare la ricerca! Mi pare di capire che l'articolo affronti anche dimensioni psicologiche, non sufficientemente standardizzabili e quindi indagabili con una ricerca quantitativa! Fatto sta che i fenomeni e i disagi legati all'omosessualit? sono largamente studiati in America (e in molti paesi Europei, quali la Spagna) ma NON sono studiati in Italia. Attualmente ci sono pochissime ricerche aperte in ambito psico-sociale. E posso testimoniare che ? molto complicato aprire un qualsiasi "cantiere" di ricerca sul tema dell'omosessualit? in Italia... Quindi ? possibile che le percentuali non siano significative per il nostro paese!!! Ma mi auguro vivamente che non siano cosi elevate...
 
utente Frannie

LellaConvinta
Eta': 38
Provincia': Roma
Citta': Roma
Risposte: 777
[ Venerdi, 11 Novembre 2011 15:50:42]
Venerdi, 11 Novembre 2011 Mestessa87 risponde:

Nell'articolo c'? scritto da chi ? stata fatta la ricerca e che ambito/i disciplinari o scientifici coinvolge? Perche ogni dato statistico ha senso solo se situato e contestualizzato... bisognerebbe capire da che popolazione ? stato preso il campione e che dimensioni si proponeva di indagare la ricerca! Mi pare di capire che l'articolo affronti anche dimensioni psicologiche, non sufficientemente standardizzabili e quindi indagabili con una ricerca quantitativa! Fatto sta che i fenomeni e i disagi legati all'omosessualit? sono largamente studiati in America (e in molti paesi Europei, quali la Spagna) ma NON sono studiati in Italia. Attualmente ci sono pochissime ricerche aperte in ambito psico-sociale. E posso testimoniare che ? molto complicato aprire un qualsiasi "cantiere" di ricerca sul tema dell'omosessualit? in Italia... Quindi ? possibile che le percentuali non siano significative per il nostro paese!!! Ma mi auguro vivamente che non siano cosi elevate...



sono ricerche condotte sulla comunit? omosessuale americana dalla dottoressa Elaine Johnson.
Sono convinta che in italia ci si "psico-analizza" ben poco(gratuitamente!) ma credo sia un tema attuale sul quale confrontarci
 
utente Frannie

LellaConvinta
Eta': 38
Provincia': Roma
Citta': Roma
Risposte: 777
[ Venerdi, 11 Novembre 2011 21:57:32]
Venerdi, 11 Novembre 2011 Heria risponde:

ciao!!!ti faccio i complimenti perche scrivi dei topic che stuzzicano molto curiosit? ed interesse!
uhm...da fanciulla con passato etero e ''poco limpido'' quale sono (a buon intenditrice poche parole!!) non vedo differenze abissali tra abusi di droghe tra etero e omosessuali...penso che l'uso e l'abuso di stupefacenti siano ampiamente sparsi e diffusi come la philadelphia in tutti i gruppi sociali...cio che mi lascia stupita a volte ? vedere parecchie donne lelle che fumano (ne sto incontrando davvero tante) e bevono parecchio, forse leggermente piu delle etero....



Grazie dei complimenti ora s? curiosa,qual'? sto "passato" poco limpido
 
utente ioka

LellApprendista
Eta': 43
Provincia': Monza e della Brianza
Citta':
Risposte: 47
[ Sabato, 12 Novembre 2011 14:30:08]
Venerdi, 11 Novembre 2011 Mestessa87 risponde:

Nell'articolo c'? scritto da chi ? stata fatta la ricerca e che ambito/i disciplinari o scientifici coinvolge? Perche ogni dato statistico ha senso solo se situato e contestualizzato... bisognerebbe capire da che popolazione ? stato preso il campione e che dimensioni si proponeva di indagare la ricerca! Mi pare di capire che l'articolo affronti anche dimensioni psicologiche, non sufficientemente standardizzabili e quindi indagabili con una ricerca quantitativa! Fatto sta che i fenomeni e i disagi legati all'omosessualit? sono largamente studiati in America (e in molti paesi Europei, quali la Spagna) ma NON sono studiati in Italia. Attualmente ci sono pochissime ricerche aperte in ambito psico-sociale. E posso testimoniare che ? molto complicato aprire un qualsiasi "cantiere" di ricerca sul tema dell'omosessualit? in Italia... Quindi ? possibile che le percentuali non siano significative per il nostro paese!!! Ma mi auguro vivamente che non siano cosi elevate...



mestessa...e qui viene fuori la 'ricercatrice' che c'? in te, grande.....
 
utente ioka

LellApprendista
Eta': 43
Provincia': Monza e della Brianza
Citta':
Risposte: 47
[ Sabato, 12 Novembre 2011 14:35:38]
i...cio che mi lascia stupita a volte ? vedere parecchie donne lelle che fumano (ne sto incontrando davvero tante) e bevono parecchio, forse leggermente piu delle etero....



devi vedere quando esco con le miei amiche 'etero' , che sono riuscite dopo mesi a convincere i figli a stare a casa con il papa....io a confronto sono ASTUMIA!!!
 
utente piccolaKaty

LellaConvinta
Eta': 47
Provincia': Torino
Citta': Torino
Risposte: 787
[ Sabato, 12 Novembre 2011 22:02:53]
Ciao Frannie, mah...certe statistiche mi fan pensare che in America la crisi li ha veramente debilitati, nello spirito e nell'intelletto, non ho capito cosa vorrebbe dimostrare questo articolo.
poi penso anche che certi articoli fanno venire l'orticaria.
 

1

2





Assistenza Servizi Portale

Assistenza servizi Tra Donne

Assistenza

Creazione siti web economici a Brescia
Hai bisogno di un sito internet professionale ed economico? Rivolgiti alla nostra web agency per richiedere un preventivo gratuito! Un nostro collaboratore ti seguira' passo dopo passo per la creazione del tuo sito web personalizzato.


pinterest
Pinterest Tra Donne