Le parole



Per partecipare devi loggarti
Le parole
utente ragazza72

LellAffiatata
Eta': 45
Provincia': Milano
Citta': Milano
Risposte: 500
[ Giovedi, 17 Maggio 2012 14:45:50]
Moretti in un film diceva che "le parole sono importanti..". Lo sono perch ci permettono di esprimere quello che proviamo, per confrontarci. A volte, per, possono ingannarci, possono essere interpretate erroneamente, possono ferirci.. E allora si cerca il silenzio: avete mai avuto il bisogno di 'fermare' le parole Quel silenzio stato compreso o sempre necessario l'uso delle parole. Parlo, in rapporti che per diversi motivi, sono vissuti a distanza e la parola sembra indispensabile.
utente RealPest

LellaPraticante
Eta':
Provincia': Salerno
Citta':
Risposte: 86
[ Giovedi, 17 Maggio 2012 20:26:52]
Le parole sono importanti, molto importanti! Ma spessissimo, purtroppo, assai pericolose! Sono consapevole sempre piu che esse vengono usate in modo assai superficiale dalla maggior parte delle persone. A parole dette, dovrebbe corrispondere un atto che sia pratico, di una coerenza di fondo assai importante. Spesso, anche per le storie a distanza, non ? possibile corredare la parole che si dicono delle giuste azioni, per cui si farebbe meglio ad evitarne alcune "trionfali" o dette solamente "tanto per". Il silenzio spesso serve, anche solo per capire e far capire all'altra persona almeno se cio che vien detto di solito o che ? stato detto sia davvero sentito o sia lo specchio di un vero sentimento o almeno di una minima verit?. Certe cose andrebbero dette quando non si hanno dubbi, quando si ? consapevolissimi del fato che cio che si sta dicendo ? giusto e non nocivo per s? o per gli altri. Quando poi, le parole vengono usate addirittura per offendere o ferire, si farebbe bene a contare fino a mille, prima di pentirsi amaramente di averle usate! Insomma.....niente chiacchiere, ma fatti ci vogliono, in qualsiasi caso o situazione della vita!
 
utente dalufa

LellAffiatata
Eta': 40
Provincia': Lecco
Citta': Lecco
Risposte: 379
[ Giovedi, 17 Maggio 2012 20:30:26]
Ciao Ragazza, mi sento presa in causa in questo topic, in quanto ho serie difficolta con le parole...uff..a volte ho un fiume di pensieri in testa, ma non riesco a far uscire alcun suono dalla mia bocca!
Tendenzialmente, a me serve del tempo per "metabolizzare" gli eventi, e solo dopo che ogni minimo dettaglio mi ? ben chiaro, sono pronta per dare sfogo alle parole.
Per fortuna la persona con cui sto vivendo una bellissima storia d'amore, comprende e accetta questo lato del mio carattere, non mi mette fretta...mai!
Il mio motto ?: "collegare il cervello prima di aprire bocca" !!
 
utente Lonelyheart

BigLella
Eta': 49
Provincia': Milano
Citta': Milano
Risposte: 946
[ Giovedi, 17 Maggio 2012 20:46:05]
Amo le parole, sia scritte che dette. Forse ancor di piu dette a voce, perche il tono col quale ci esprimiamo non lascia dubbi sul significato di quello che vogliamo dire. Pero' mi piace scrivere, da inguaribile romantica, e amo farlo con una penna stilografica. Ne ho un sacco !!!
 
utente Mariposa

SuperLella
Eta': 35
Provincia': Pavia
Citta':
Risposte: 2.213
[ Giovedi, 17 Maggio 2012 21:14:17]
Ciao carissima!
Che piacere ritrovarti dopo cosi tanto tempo! Pensavo non partecipassi piu al forum!
Le parole...
Sono notoriamente una grafomane, ho sempre dimostrato una certa scioltezza con le parole, mi sono sempre venute spontanee, naturali... Ho sempre considerato le parole, la mia abilit? nell'utilizzarle un elemento a mio vantaggio, spesso "un biglietto da visita", proprio perche amo combinarle assieme, "confezionare" i contenuti che voglio esprimere, cosi come i miei sentimenti, le mie emozioni, con una bella "carta regalo", proprio per porgerli al meglio.
Considero le parole un dono sia per coloro che le ricevono, che per coloro che le dispensano e, proprio per questo, mi sbizzarrisco ogni volta...
Spesso, per?, le parole non bastano ad esprimere una sensazione, o meglio ? difficile, a parole, veicolare la portata, l'intensit? di un determinato sentimento. Certo, se sono felice posso dire che sono felice, ma come, quanto? Nessuna parola pu? tradurre in un ccostrutto di senso compiuto i battiti del mio cuore, i miei sorrisi, i miei sospiri, il dolce tremore e il brivido che provo al contatto con una determinata persona...!
Le parole, poi, spesso sono abusate, per cui tendiamo a voler enfatizzare ed amplificare magari una determinata situazione (questo per esibizionismo, per voglia di far colpo o chiss? per quale altro motivo...).
Ecco che, allora, le parole possono risultare traditrici, menzognere per coloro che le ricevono.
Le parole, a mio avviso, sono direttamente complementari al silenzio, nel senso che le une non possono esistere senza l'altro e viceversa. Esistono momenti in cui le parole sono di vitale importanza ed altri che il silenzio risulta altrettanto indispensabile...
Questo perche la vita ed i rapporti sono vari, non statici ed hanno bisogno di molteplici elementi.
I silenzi non mi fanno paura, anzi! Se non sono dettati dal gelo, dall'indifferenza, dalla tensione che si pu? creare fra due o piu persone, beh, sono anch'essi situazioni eloquenti, veicolano anch'essi enormi significati, con un linguaggio tutto loro, tutto a s?, che varia a seconda del rapporto in questione, della persona o delle persone con cui si vive quel determinato rapporto...
La mia compagna, ad esempio, ? molto meno loquace di me, spesso vive dei silenzi che, per?, non costituiscono una barriera fra lei e me, non li considero delle situazioni a me precluse ma, anzi, sono anch'esso un suo modo di comunicare, una sua peculiarit? e, molto spesso, li trovo molto piu vibranti, significativi, eloquenti di mille parole...
 
utente MrsDalloway

LellaPraticante
Eta':
Provincia': Milano
Citta': Milano
Risposte: 58
[ Giovedi, 17 Maggio 2012 21:22:05]
Io ho sempre dato molta importanza alle parole, ma credo che alla fin fine siano l'esternazione meno importante, piu labile e mutevole che si possa fare.
Molto spesso si d? troppa importanza alle parole, quando ci sono altre cose che "parlano" molto di piu.
I fatti, i gesti, lo sguardo, i movimenti, spesso anche i silenzi.
Certo, il presupposto ? avere di fianco persone in grado di leggerli e trovo che possano ingannare decisamente meno di una buona favella.

e complimenti alla frase del maestro de Iltarlo, sagge parole!
 
utente smerina

LellaPraticante
Eta':
Provincia': Torino
Citta': Torino
Risposte: 96
[ Venerdi, 18 Maggio 2012 11:15:16]
shakira1959 Venerdi, 18 Maggio 2012 risponde:Il rischio che corriamo in questa virtuale ricerca di noi stesse ? quello di estraniarci dalla realta, talora di rifuggerla.

Io credo che prendendo le cose con serenit? e per quello che sono, questo non accada il forum ? una bella possibilita seppure "virtuale", ma oggi come oggi quanto l'internet e la vita fisica si fondono? Cosa non si fa online? Credo che sia normale per chi vive quest'epoca storica viverla in questo modo, poi ci sono i disturbi ovviamente, ci sono le dipendenze da internet e chi piu ne ha piu ne metta ma non credo che siano la norma

Le parole per me sono sempre state importantissime, la parola scritta mi rassicura, da sempre. Con la parola parlata ho piu problemi.
 
utente piccolaKaty

LellaConvinta
Eta': 47
Provincia': Torino
Citta': Torino
Risposte: 787
[ Venerdi, 18 Maggio 2012 11:47:32]
Ciao Ragazza, felice di rileggerti.
Le parole sono importanti, anche molto nella vita, attraverso le parole do senso ai miei pensieri ed esprimo le mie emozioni, ma ci sono silenzi eloquenti, quando si sta bene in due anche senza parlare, quando il silenzio non ? imbarazzo o volersi nascondere , allora viva meraviglioso beato silenzio.
 
utente luna79

LellAffiatata
Eta': 35
Provincia': Macerata
Citta': Corridonia
Risposte: 427
[ Venerdi, 18 Maggio 2012 15:23:32]
Mi sembra il caso di condividere questo video:

''Agire, pensare, parlare, esplorare ogni capanna del villaggio globale, spalancare le finestre alla comunicazione personale, aprire il canale universale, dare fondo all'arsenale di parole soffocate dalle ragnatele di un'intera generazione di silenzio, questo ? cio' che penso, la vita e' la mia scuola e do potere alla parola.''
 
utente


EUtente eliminata

[ Venerdi, 18 Maggio 2012 18:17:35]
Cara Ragazza, in un momento di tristezza mi hai fatto sorridere ricordando il film di Nanni Moretti "Palombella Rossa". Le parole sono importanti e non solo per come le usiamo nel modo di esprimerci (ricordi la scena del film in cui Moretti urla alla giornalista:" Ma come parla?"). Al di l? dell'eloquenza e di una base grammaticale ormai dimenticata, penso sia importante parlare ma altrettanto importante ? saper ascoltare. Parole dette e scritte e silenzi quando sono sincere accendono sempre una bella luce che sia amore o amicizia e se il tutto ? accompagnato da un sorriso la distanza si annuller?. Nella mia esperienza di rapporti a distanza comprendere le parole e i silenzi ? stato fondamentale e spesso ho capito che il silenzio nascondeva il desiderio di vedersi e cosi una volta per farci una sorpresa l'una con l'altra, "senza dirci nulla" io ho preso un aereo per Milano e lei per venire a Roma e cosi a volte ? meglio parlare. A parte questo simpatico episodio quell'amore fin? ma quanto ? rimasto in noi le parole dette e scritte saranno per sempre un tesoro inestimabile.
 
utente puraluce

LellaConvinta
Eta': 35
Provincia': Mantova
Citta': Mantova
Risposte: 689
[ Venerdi, 18 Maggio 2012 18:18:21]
Mariposa Giovedi, 17 Maggio 2012 risponde:Ecco che, allora, le parole possono risultare traditrici, menzognere per coloro che le ricevono.


hai perfettamente colto un punto essenziale!...ma quanto possono tradire i silenzi e i non detti?...quali bombe possono scoppiare da un silenzio...meditato appositamente...?...quanto possono essere traditori certi silenzi...e in certi momenti cruciali?...
e quando dietro ad un silenzio...c'? il nulla assoluto?...quanto possono distruggere i silenzi?...quanto tenere in sospeso gli altri?...quanto un silenzio pu? diventare un modo per escludere, colpevolizzare e attaccare gli altri?...
le parole fanno male...e possono essere vuote e banali...e altrettanto lo possono i silenzi...

Mariposa Giovedi, 17 Maggio 2012 risponde:I silenzi non mi fanno paura, anzi! Se non sono dettati dal gelo, dall'indifferenza, dalla tensione che si pu? creare fra due o piu persone, beh, sono anch'essi situazioni eloquenti, veicolano anch'essi enormi significati, con un linguaggio tutto loro, tutto a s?, che varia a seconda del rapporto in questione, della persona o delle persone con cui si vive quel determinato rapporto...


credo che i silenzi e le parole, si completino a vicenda come giustamente sottolineavi tu...ma credo che principalmente...siano strumenti...e ogni strumento ha un senso...a partire dal cuore...che lo utilizza...dallo scopo di quel cuore...
 

1

2






Assistenza Servizi Portale

Assistenza servizi Tra Donne

Assistenza

Creazione siti web economici a Brescia
Hai bisogno di un sito internet professionale ed economico? Rivolgiti alla nostra web agency per richiedere un preventivo gratuito! Un nostro collaboratore ti seguira' passo dopo passo per la creazione del tuo sito web personalizzato.


pinterest
Pinterest Tra Donne